Nov 072013
 

Se uno studente decide di iscriversi in una università online, molto probabilmente, è perché non ha molto tempo da dedicare alla frequenza delle lezioni e alla vita universitaria, per così dire, “tradizionale”.

Per questo motivo, la scelta di aderire alle proposte di una delle università telematiche trova la sua giustificazione nella comodità di poter gestire il proprio percorso di studio in maniera completamente autonoma (fatta eccezione, ovviamente, per gli esami). Uno dei fattori che molte volte influisce sulla scelta di un percorso telematico piuttosto che di uno in presenza è sicuramente il dover soddisfare obblighi lavorativi e/o familiari che, come è giusto che sia, occupano la maggior parte del tempo, lasciando pertanto solo alcuni ritagli dedicati solo ed esclusivamente allo studio.


Abbiamo visto in diverse occasioni come organizzare e gestire il tempo quando studiamo in una università online. Oggi, invece, vediamo alcuni consigli che possono drammaticamente aumentare le chance di passare un esame, ma prima è comunque bene ricordare una regola fondamentale:  non passare un esame significa, concretamente, perdere del tempo! Infatti, lo stesso esame lo dovremo ridare un’altra volta, dovendolo quindi ristudiare di nuovo e sacrificando ulteriori ore preziose che avremmo potuto dedicare ad altri esami, allungando quindi tutto il percorso e rendendolo tra l’altro anche più costoso. Quindi, in breve, se si studia bene subito per un esame si fa molto prima!;-)
Ciò detto, possiamo passare a vedere quali sono questi sei consigli che ci permetteranno di studiare meglio:

 

Università On line Studiare per gli Esami

Università On line Studiare per gli Esami

1) Rimanere aggiornati sull’andamento delle elezioni:
in una università tradizionale, è ovviamente buona norma seguire tutte le lezioni (quando possibile). Ma il bello di una università online è proprio che non bisogna andare da nessuna parte per seguire queste lezioni, perché tutte sono già dentro il nostro computer. A questo punto, la cosa fondamentale è ricordarsi di guardarle! :-) Sia che si tratti di un video, sia che si tratti di un semplice audio le spiegazioni che saranno oggetto dell’esame (le lezioni) sono essenziali e, senza dubbio, rendono tutto molto più semplice. Non dimenticate che, comunque, nel caso non aveste capito qualcosa, potete sempre contattare il professore per fargli delle domande, e a questo proposito trovate qui un articolo su come contattare un professore… facendovi rispondere (cosa non sempre scontata)

2) Gli Appunti:
Imparare a prendere appunti è un’arte e come tale va praticata per essere pienamente applicata. Ma c’è un vantaggio: se andate a una lezione all’università potete chiedere al professore di fermarsi e ripetere quello che ha appena detto, ma non potete certo interromperlo ogni cinque minuti. Se invece frequentate una università online, questo si può fare: basta semplicemente mettere in pausa, portare il cursore indietro di qualche secondo e, voilà, l’insegnante ripeterà magicamente quello che ha appena detto… e il bello è che potete farlo quante volte volete senza farvi insultare 😛

Ma bisogna anche imparare l’arte della sintesi; non possiamo di certo trascrivere parola per parola quello che l’insegnante dice! È bene quindi saper cogliere gli elementi più importanti di un discorso e organizzarli in modo tale che il risultato finale sia uno strumento in più che abbiamo per l’esame. Scrivere bene gli appunti subito fa risparmiare un sacco di tempo. Naturalmente, nel caso non foste particolarmente abili in questo senso, potete sempre chiedere ai vostri compagni di corso; molti saranno lieti di farvi questo favore, ma ricordate che è sempre una buona regola ricambiare il favore in futuro 😉

3) Chiedere, chiedere e ancora chiedere: Collegandosi al punto precedente, è sempre importante chiarire ogni vostro dubbio; i professori sono lì anche per spiegarvi le cose che non avete capito, così come gli assistenti, ed è compito loro rispondere alle vostre domande, naturalmente se poste in maniera cortese e coerente. Probabilmente se non avete capito qualcosa è perché il messaggio, così come è stato formulato originariamente, non è passato; ciò significa che quello che non capite, se è spiegato in un altro modo, potrebbe entrarvi in testa in un battibaleno.

4) Trovare dei compagni di studio: Se si studia in una università online, molto probabilmente dovremo affrontare prima o poi la questione della solitudine dello studente telematico (non è una cosa inventata, ma esiste davvero!). I vostri compagni di corso potrebbero risiedere in città diverse dalla vostra e pertanto incontrarsi potrebbe essere un problema logistico non da poco. Ciò comunque non significa che non possiate incontrarvi in altre maniere: potete approfittare delle chat, dei forum, di Skype e  di Google Hangout, insomma di tutti quegli strumenti che possono mettervi in contatto con persone che stanno facendo il vostro stesso percorso e che, molto probabilmente, stanno incontrando le vostre stesse difficoltà. Oppure, ancora, potreste chiedere a qualche vostro compagno di spiegarvi una cosa che non avete capito, oppure semplicemente di condividere il vostro percorso di studio insieme. Certo, farlo in presenza è un’altra cosa, ma un contatto virtuale, se ben instaurato, può essere una compagnia (e un aiuto) molto valida.

5) Ci vuole organizzazione: Ebbene sì, di qui non si scappa… Bisogna organizzarsi e vedere che cosa bisogna fare e in quanto tempo, suddividendo bene il lavoro anche in relazione a tutti gli altri vostri impegni. A questo proposito vi rimandiamo ai due articoli che sono stati segnalati sopra.Insomma, passare un esame (nel nostro caso in una università online) non è una cosa semplice e richiede impegno; ma con la giusta determinazione e il giusto sforzo di sicuro non avrete problemi!

 

Buono studio!

 

 Leave a Reply